Case in legno prezzi e mercato italiano

Il mercato delle case in legno negli ultimi anni sta attraversando in Italia un periodo di grande espansione. Questo è dovuto anche a prezzi sempre più concorrenziali. Nell’Europa settentrionale le case in legno sono l’unità abitativa più diffusa. Questo è dovuto principalmente a due fattori: la maggiore disponibilità di legname e l’importanza che nei climi rigidi del nord Europa riveste l’elevata capacità di isolamento delle case in legno. Il maggiore produttore europeo di case in legno è la Germania. Nel 2016 l’Italia si è piazzata al quarto posto, superando un paese storicamente importante per questo mercato come l’Austria.

Case prefabbricate in legno prezzi

Uno degli aspetti sicuramente più interessanti delle case in legno è la rapidità di esecuzione. Grazie alla leggerezza del materiale e alla maggiore trasportabilità, la tecnica di costruzione di una casa in legno implica l’utilizzo quasi sempre di parti preassemblate. A volte invece si acquistano direttamente case prefabbricate che necessitano soltanto della realizzazione di fondamenta in cemento su cui andrà fissato l’edificio. A fronte di una qualità sempre crescente delle case in legno si è assistito negli ultimi anni ad una diminuzione dei prezzi. Oggi il costo di una abitazione in legno prevede un risparmio dal 20% al 40% rispetto ad una casa tradizionale. Quando si parla di case in legno prefabbricate bisogna distinguere tra quelle vendute allo stato grezzo e quelle completa di tutto, definite “chiavi in mano”. Nel primo caso verrà realizzata soltanto la struttura, mentre nel secondo caso verranno installati anche tutti gli impianti, da quello elettrico e quello idrico, e la casa verrà consegnata comprensiva di tutte le rifiniture. Ovviamente i prezzi cambiano molto a seconda del tipo di abitazione che andremo a scegliere. Per un prefabbricato di qualità il prezzo si aggira intorno agli 800-900 €/mq per lo stato grezzo, mentre per la soluzione chiavi in mano il prezzo è orientativamente di 1300-1400 €/mq. Naturalmente sul mercato sono presenti numerose aziende che offrono prezzi e servizi molto diversi. Il consiglio è quello di affidarsi ad aziende serie e con comprovata esperienza nel settore, per evitare spiacevoli inconvenienti.

Case in legno in Italia

Un evento tragico, quale il terremoto in Abruzzo nel 2009, è stato l’occasione per l’avvio di un processo di diffusione delle case in legno che avanza ancora oggi. A seguito del sisma in questa regione infatti si è deciso di fare largo uso delle case in legno per diversi motivi. Prima di tutto perché le case in legno sono notevolmente più sicure nelle zone ad alto rischio sismico. Le strutture in legno infatti riescono ad assorbire meglio le scosse sismiche. Inoltre i tempi di realizzazione di questo tipo di unità abitative sono notevolmente inferiori rispetto alle abitazioni tradizionali. Il Trentino Alto Adige è storicamente la regione in cui le case in legno sono più diffuse. Nel 2016 però la Lombardia ha superato il Trentino come numero di abitazioni realizzate. Segue a poca distanza il Veneto e l’Emilia Romagna. Nel 2016 le case realizzate in legno sono state circa tremila. Questo è segno che il modo di pensare degli italiani riguardo all’uso classico del mattone sta cambiando.