Disfunzione erettile: la giusta definizione

Ancora oggi è consuetudine sbagliare il nome e la definizione giusta della disfunzione erettile. Forse perché la parola erettile associata a disfunzione, riconduce per logica ad un deficit erettivo o comunque ad una sua alterazione. Ancora oggi la disfunzione erettile è chiamata impotenza sessuale, ma ribadiamo il concetto che è una definizione errata. La nostra tesi è avvalorata anche dalle associazioni degli andrologi che hanno stabilito che la disfunzione erettile non è una singola patologia ma è l’insieme di diverse patologie dell’apparato genitale maschile.

Una disfunzione erettile è sia la difficoltà di avere un erezione che di gestire un’eiaculazione e dunque è una disfunzione erettile anche l’eiaculazione precoce.

Le cause delle patologie che formano le disfunzioni erettili, e che ledono la vita sessuale degli uomini sono diverse così come è diversa la natura che le genera.

Un uomo può soffrire di disfunzione erettile o di eiaculazione precoce per cause emozionali, organiche, meccaniche o psicologiche tutte problematiche originate dalle singole cause che vanno a toccare i meccanismi appena citati. Tra le cause che portano l’uomo a soffrire di disfunzioni erettili troviamo :

  • Tabagismo
  • Alcolismo
  • Problemi endocrini
  • Aterosclerosi
  • Diabete
  • Cirrosi epatica
  • Depressione
  • Ansia
  • Stress
  • Infezioni
  • Insufficienza renale
  • Obesità

In Italia si contano (casi accertati) almeno 3 milioni di uomini che soffrono di disfunzioni erettili. Nella realtà pensiamo che siano molti di più, in quanto le patologie dell’organo genitale, sono contornate ancora da un alone di imbarazzo per quanto riguarda l’uomo.

Le disfunzioni erettili possono essere di natura primaria e secondaria. La differenza tra una condizione patologica primaria o secondaria sta nel momento in cui tali problematiche si presentano, ovvero all’inizio della vita sessuale o a vita sessuale già iniziata.

Capire le cause di una disfunzione erettile è molto difficile e complesso anche per un andrologo, con il quale si consiglia di consultarsi in modo rapido se si hanno sintomi che rimandano a tali patologie.

I sintomi di un deficit erettile che sta per comparire o è già in atto possono essere diversi, tra cui citiamo un calo nel desiderio sessuale, una eiaculazione più rapida, la difficoltà ad eccitare il membro, l’impossibilità di completare un rapporto sessuale con il Pene in erezione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *